La storia di Mark

La storia di Mack Horton mi ha colpito fin da subito.

Nuotatore australiano professionista e medaglia d'oro 2016 nei 400 stile libero. Mack aveva una macchia sul petto che si modificava nel tempo, ma non ci faceva molto caso. E' stato un suo fan sconosciuto a notare il cambiamento dalle fotografie sui social, e lo ha avvisato salvandogli la vita. Si trattava infatti di un Melanoma Cutaneo, una patologia frequente nei giovani, sopratutto con pelle chiara e con molti nei. La prevenzione è la migliore arma per combattere questa malattia, perché se presa in tempo la percentuale di guarigione è altissima. Le più utili strategie di prevenzione sono il controllo dermatologico e l'autoesame periodico.

Di solito a scoprire che "qualcosa non va" è il paziente stesso, altre volte il partner o un familiare. Il dermatologo riesce a diagnosticarlo anche in stadi molto precoci, nel corso di una visita clinico dermoscopica delle lesioni pigmentate. Il suggerimento, sopratutto nei soggetti a rischio, è di praticare un controllo dermatologico annuale, così da valutare i nei già presenti ed eventuali nuove macchie della cute, che possono comparire a qualsiasi età.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Prenditi cura delle tue mani.

ogni giorno sei a contatto con milioni di sostanze potenzialmente dannose per la tua pelle

noti la differenza?

Con la#dermatoscopia si distinguono facilmente le comuni#macchiesolarida #patologie come i #tumori della pelle #quiz Riesci a riconoscerle ad occhio nudo?